kerry chiede alla russia di ritirarsi dai confini ucrainaIl Segretario di Stato americano, John Kerry, ha chiesto a Mosca di ritirare le truppe dai confini ucraini, mentre la sua controparte russa, Sergei Lavrov, ha proposto al governo di Kiev di dare maggiore autonomia alle regioni.

La Russia cerca di spingere l’Ucraina a un cambiamento nella struttura politica per assicurare diritti alle minoranze e per mantenere il Paese neutrale, dopo aver dichiarato la necessità di proteggere gli ucraini di lingua russa in seguito alla presa della Crimea. Gli Stati Uniti sono però preoccupati per la possibilità che la presenza di truppe russe sul confine orientale dell’Ucraina stiano a significare l’imminenza di un’invasione.

kerry chiede alla russia di ritirarsi dai confini ucraina

Così Kerry a dichiarato che un reale progresso della situazione in Ucraina deve includere il ritiro di una larga parte delle forze russe assiepate nei pressi dei confini ucraini, in modo da evitare un clima di paura e di intimidazione. Trascurando le sanzioni di Stati Uniti ed Europa, il presidente Vladimir Putin ha giustificato la presa della Crimea come l’aggiustamento di un errore storico, con il quale la regione è stata separata ingiustamente dalla Russia, in seguito alla caduta dell’Unione Sovietica.

kerry chiede alla russia di ritirarsi dai confini ucraina

Mentre il presidente USA Obama ha richiesto un controllo internazionale maggiore in Ucraina, si cerca una soluzione diplomatica alla questione, avviando un dialogo diretto tra la Russia e il nuovo governo di Kiev, portando avanti un processo di riforme costituzionali. Dopo un meeting di quattro ore a Parigi, Kerry e Lavrov hanno entrambi dichiarato che sosterranno nuovi colloqui per trovare una soluzione accettabile per l’Ucraina.

kerry chiede alla russia di ritirarsi dai confini ucraina