Tubby, il labrador ecologico È proprio vero, siamo noi essere umani gli animali più inquinanti del pianeta; tra industrie, sprechi, macchine e tantissimi altri vizi, riempiamo aria, terra e acqua di sostanze nocive per l’ambiente. E siamo anche quelli che riciclano di meno. A darcene conferma è un Labrador retriver scozzese, di nome Tuby, che in sei anni ha raccolto oltre 25 mila oggetti di plastica, principalmente bottiglie, entrando di fatto nel Guinness dei primati.

Questo simpaticissimo cane si diverte a cercare delle bottiglie di plastica per poi accartocciarle con i denti e portarle alla sua proprietaria, una donna inglese di nome Sandra Gilmore. Quello di Tubby, più che un gioco, sta diventando un vero e proprio lavoro, che lo ha reso famoso; una bella lezione nei confronti di chi si sente troppo pigro e svogliato per riciclare plastica o qualsiasi altro materiale.

Ricordiamo anche il vuoto riciclato rappresenta anche un guadagno economico, soprattutto nei Paesi del nord Europa. In alcuni di essi (come la Norvegia), infatti, sono stati installati dei contenitori per la plastica riciclata, nei quali vengono introdotti gli oggetti; il sistema computerizzato li identifica per assicurarsi che siano effettivamente di plastica, li pesa e rilascia uno scontrino/buono da detrarre alla spesa fatta nel supermercato. Davvero efficiente, a questo punto Tubby avrebbe avuto il tempo di accumulare abbastanza denaro da farsi una scorta vitalizia delle migliori cibarie per cani. Questo episodio, oltre a far sorridere, deve essere di esempio per tutti quanti, bisogna ricordarlo ogni qualvolta si butta a terra una bottiglia di plastica, perché Tubby vive solo in Scozia!