+39 02 87234655 | CONTATTACI | SHOP | AGENZIA VIAGGI

 

Overland 15

Puntata2: Xi'an, dove partono le Vie della Seta

- Puntata 2 -
In prima visione 24 Luglio 2014 – RAI1
Overland 15 - Xi'an, dove partono le Vie della Seta

La conferenza internazionale che il governo di Pechino prepara per far conoscere la Via della Seta come meta turistica, commerciale e musicale ci fa sentire a casa con la presenza di cantanti e artisti italiani, e fa da preludio alla nostra visita della città di Xi'an. Con le sue splendide testimonianze di grandezza la città offre ai viaggiatori i Guerrieri di terracotta e la Pagoda dell'Oca selvaggia, e ci vuole ricordare che il Buddismo qui trovò un'espansione facilitata grazie all'enorme quantità di persone coesistenti in un unico territorio, anche se di religioni diverse. Ancora oggi gli islamici intrattengono festosi mercati pieni di risorse culinarie e piccoli commerci.

L'inizio della puntata coincide con l'inizio di un viaggio all'insegna delle difEicoltà nel corridoio del Gansu Eino a Lanzhou, che verrà raggiunta dopo un alternarsi di vallate, scollinamenti, contatti umani con gente locale e la realtà di un territorio in grande fase di evoluzione, principalmente stradale e urbana.

ACQUISTA I DVD >

Overland 15 Dai Guerrieri di terracotta alle dune del Taklamakan

puntata2 puntata 2 puntata2 puntata2 puntata2 puntata2

puntata2 puntata 2 puntata2 puntata2 puntata2 puntata2

puntata2 puntata2

Ascolta le colonne sonore di Overland

 

Torna alla scheda del programma>>


StampaEmail

Puntata3: Il corridoio di Gansu

- Puntata 3 -
In prima visione 31 Luglio 2014 – RAI1
Overland 15 - Il corridoio di Gansu

Da Lanzhou, passato il Fiume Giallo, risaliamo il corridoio di Gansu, passaggio obbligato verso l'Ovest tra le ultime dune del deserto dei Gobi a Nord e le montagne innevate del Qilian Shan a Sud. Numerose le testimonianze storico-­artistiche, in parte descritte da Marco Polo che qui dimorò circa un anno: il più grande Budda dormiente cinese di Zhangye, la tradizione dei cavalli galoppanti di Wewei, la fortezza del passo di Jiayu eretta dai Ming nel punto terminale della grande Muraglia. La Via della Seta è oggi la via dell'oro nero, come dimostra l'oleodotto che trasporta il petrolio dai pozzi della Zungaria. Non mancherà la documentazione della vita quotidiana con la visita ai pittoreschi e affollati bazar di questa successione di città “oasi”.

La puntata termina con il monastero rupestre di Mogao, ai piedi delle dune di sabbia di Dunhuang: una parete di arenaria lunga un chilometro e mezzo nella quale sono state scavate 400 grotte che offrono 45.000 metri quadrati di affreschi murali. La più alta espressione artistica dell'arte buddista cinese.

ACQUISTA I DVD: clicca qui

Overland 15 Dai Guerrieri di terracotta alle dune del Taklamakan

puntata3puntata 3puntata3

puntata3puntata 3puntata3

Ascolta le colonne sonore di Overland

Torna alla scheda del programma>>

StampaEmail

Puntata4: Tra oasi e tempeste di sabbia

- Puntata 4 -
In prima visione 7 Agosto 2014 – RAI1
Overland 15 - Tra oasi e tempeste di sabbia

Alla leggendaria Porta di Giada, lasciamo alle spalle la Cina degli Han ed entriamo in quella degli Uiguri, la popolazione turca di religione islamica che abita il Nord Ovest cinese. Ci aspetta il settore più avventuroso del viaggio: l'esplorazione del bacino endoreico del fiume Tarim che ospita il deserto di Taklamakan con le dune più alte del mondo e le più potenti tempeste di sabbia provocate dal vento torrido del Karaburan. La puntata è interamente dedicata alla pista meridionale della Via della Seta del bacino del Tarim, punteggiata da una serie di importanti Città-Oasi irrigate dalle acque provenienti dai ghiacciai della catena del Kunlun: attraverseremo e visiteremo Quiemo, Yutian, Ruoqiang e Hotan.

Hotan è stato uno dei primi regni buddisti dell'Asia, luogo di scambio di beni ma anche di tecnologie, filosofie e religioni. Abbiamo documentato soprattutto la vita quotidiana della popolazione uigura e le sue attività economiche, legate all'artigianato di coltelli, seta e giada.

ACQUISTA I DVD: clicca qui

Overland 15 Dai Guerrieri di terracotta alle dune del Taklamakan

puntata4puntata 4puntata4puntata4puntata4

puntata4puntata 4puntata4puntata4

Ascolta le colonne sonore di Overland

Torna alla scheda del programma>>

StampaEmail

Puntata5: Sulla Via della Seta Nord

- Puntata 5 -
In prima visione 14 Agosto 2014 – RAI1
Overland 15 - Sulla Via della Seta Nord

Il viaggio sulla Via della Seta Sud continua da Hotan per terminare a Kashgar, anticamente considerata la città con il più grande mercato all'aperto del Mondo allora conosciuto. Tutte le carovane passavano da questo luogo che Marco Polo definì l'oasi della frutta. Lo straordinario bazar, che fino a pochi anni fa era all'aperto, oggi è relegato in un padiglione coperto circondato da immensi palazzi e strade a 4 corsie. Da Kashgar inizia il ramo Nord della Via della Seta che ci condurrà a Turpan in un alternarsi di strada nuova, città moderne e pezzi dell'antica pista con ruderi delle antiche abitazioni ormai abbandonate.

Aksu e Korla sono le due realtà moderne che precedono la depressione di Turpan, dove la spedizione ritrova il passato storico della Via della Seta e la fiorente agricoltura così com'era nei secoli passati grazie ai qanat scavati sotto terra, che collegavano i pozzi predisposti per raggiungere l'acqua che le montagne tutt'intorno fanno scorrere da millenni nel bacino del Tarim.

ACQUISTA IL TUO COFANETTO DVD: clicca qui

Overland 15 Dai Guerrieri di terracotta alle dune del Taklamakan

puntata5puntata 5puntata5puntata5puntata5puntata5

puntata5puntata 5puntata5puntata5puntata5puntata5

puntata5puntata 5puntata5puntata5puntata5

Ascolta le colonne sonore di Overland

Torna alla scheda del programma>>

StampaEmail

Puntata6: Al confine di quattro Stati

- Puntata 6 -
In prima visione 21 Agosto 2014 – RAI1
Overland 15 - Al confine di quattro Stati

Raggiunta Urumqi, capoluogo della Regione Autonoma del Xinjiang, l'attenzione è rivolta alla popolazione che vive in questa zona di Cina, prevalentemente di religione e cultura musulmana. Pur essendo gli Han in maggioranza, gli Uiguri insistono per ottenere uno Stato a sé stante. Il museo di Urumqi contiene mummie risalenti alla migrazione dei Tocari arrivati dal Nord Europa e dalla Siberia tra il 4000 e il 3000 a.C. Questa zona è attraversata dall'antica Via della Seta detta della Zungaria, nome derivato dagli Zungari dopo la loro migrazione dalla Mongolia. Il viaggio prosegue nel territorio a Nord di Urumqi e l'incontro con migliaia di pozzi di estrazione del petrolio conferma una delle tante motivazioni che determinano l'interesse del Governo Cinese per tutta la regione.

Il viaggio incontra la catena dei Monti Altay e giunge nell'omonima cittadina, dove 800 anni fa Fra Giovanni da Pian del Carpine era passato nel suo viaggio diretto a Karakorum, capitale della popolazione mongola che a quel tempo era stata unita dal grande Gengis Khan.

ACQUISTA I DVD: clicca qui

Overland 15 Dai Guerrieri di terracotta alle dune del Taklamakan

puntata6puntata 6puntata6puntata6puntata6puntata6

puntata6puntata 6puntata 6puntata6

 

Ascolta le colonne sonore di Overland

Torna alla scheda del programma>>

StampaEmail