+39 02 87234655 | CONTATTACI | SHOP | AGENZIA VIAGGI

 

Blog - viaggi, culture, novità

Agricoltura dal futuro: consigli ecosostenibili da Greenpeace

agricoltura ecosostenibile

Come sarà l’agricoltura del futuro? Greenpeace ha dettato le direttive per una coltivazione sostenibile. In pieno clima Expo vediamo quindi cosa dovrà fare l’uomo per rispettare la terra e non limitarsi a sfruttarla.

Le direttive si rivolgono non solo agli agricoltori ma anche ai governi perché, come ha sottolineato Federica Ferrario, responsabile della campagna per un’agricoltura sostenibile in Italia, è tempo che essi facciano la loro parte: “la politica deve ascoltare chi chiede cibo sano e agricoltura sostenibile reindirizzando i sussidi verso chi pratica forma di agricoltura ecologica”. Nel resto del mondo Greenpeace, così come le altre associazioni ambientaliste, ha fatto molto in questo senso: in Grecia ad esempio ha supportato gli agricoltori locali che si impegnano per sostituire alla soia Ogm importata per i mangimi prodotti proteici naturali. Ecco dunque i sette principi di un’agricoltura sostenibile:

1) Filiera alimentare

Restituire il controllo diretto sulla filiera alimentare a chi produce e ai consumatori, togliendolo alle multinazionali agrochimiche.

2) Sovranità alimentare

Garantire a tutte le comunità un adeguato sviluppo rurale per dare i mezzi di lotta contro la fame e la povertà.

3) Produrre e consumare meglio

Evitare gli sprechi alimentari, consumare meno carne ed ottimizzare le rese del territorio con pratiche sostenibili: tutti sforzi diretti verso una sicurezza alimentare diffusa.

4) Biodiversità

Rispettare le biodiversità dal seme al piatto, e favorire interventi di sensibilizzazione in questo senso.

5) Fertilità del suolo

Tutelare la fertilità del suolo, promuovendo le pratiche colturali sane e contrastando quelle che lo suolo stesso.

6) Pesticidi

Combattere l’uso di costosi pesticidi chimici ma permettere agli agricoltori di tenere sotto controllo parassiti e piante infestanti con pratiche ecologiche che non danneggino il suolo e i prodotti finali.

7) Rafforzare l'agricoltura

Rafforzare la nostra agricoltura, per fare in modo che si adatti efficacemente al sistema di produzione del cibo in un mondo fatto di cambiamenti climatici e di crisi e incertezza economica.