+39 02 87234655 | CONTATTACI | SHOP | AGENZIA VIAGGI

 

Day 50 - Inside Delhi

IMG 20180514 175836

 

Questa mattina andremo a visitare una "slum", in particolare dove ha vissuto l'autore del famoso romanzo Shantaram che consigliamo a tutti.

Abbiamo un appuntamento con i ragazzi del Salaam Baalak Trust, un'associazione che tenta di aiutare bambini e ragazzi di strada a cambiare la propria condizione e migliorare il proprio futuro organizzando tour a pagamento per turisti all’interno delle zone più povere di Delhi. 

Veniamo portati in giro per i vicoli della città più frequentati da questi ragazzini, accompagnati da Ruhi e Asif, una ragazza e un ragazzo di 18 anni con un passato in queste viuzze. Che esperienza!

 

I ragazzi ci spiegano che le motivazioni per cui i bambini iniziano a fare questa vita possono essere molteplici: non solo scappano da famiglie violente, ma capita spesso che si perdano durante i festival (numerosissimi e affollatissimi) o che scappino con il sogno di raggiungere le grandi città e diventare famosi come attori. Purtroppo però la vita che conducono una volta arrivati nelle megalopoli indiane è totalmente diversa da quello che si aspettavano: dormono per strada, sopravvivono facendo elemosina e piccoli lavoretti come la raccolta della spazzatura (per rivendere la plastica e il vetro) e pulire le scarpe per strada. Questa associazione è attiva da molti anni a Delhi e ha ormai 22 centri (diurni ma anche case famiglia) per accogliere i bambini di strada. Ci viene spiegato che purtroppo è difficile convincere questi ragazzini ad affidarsi ad un centro, in quanto molti, abituati a vivere in gruppo con altri coetanei, non si fidano facilmente, essendoci alta probabilità di andare incontro a malintenzionati. Alcuni orfanotrofi sono stati chiusi per contrastare il mercato nero e la vendita di organi.

Le nostre guide ci raccontano la loro storia: Ruhi, figlia di una donna che viveva per strada, fu affidata dalla madre all'età di 5 anni all'associazione, per offrirle una condizione migliore. Ora vive con la madre e il fratello in una casa offerta da Salaam Baalak trust. Asif invece viveva con la famiglia della sorella maggiore, ma decise di scappare all'età di 10 anni perché non gli veniva offerta l'opportunità di andare a scuola. Da lì iniziò a girare per molte zone dell'India, arrivando fino in Nepal. In questi anni visse per strada, unendosi di volta in volta alla baby gang del posto combinandone di tutti i colori.

Nel pomeriggio andiamo all'Ambasciata Italiana per intervistare l'Ambasciatore Lorenzo Angeloni. Ci racconta come l'India stia cambiando rapidamente e stia diventando sempre più industrializzata. Secondo l'Ambasciatore l'India sta vivendo un momento di grande sviluppo commerciale, e costituisce un' ottima opportunità per investimenti da parte di tutto il mondo occidentale. Dopo l'intervista torniamo in albergo, dove ceniamo e poi andiamo a dormire.

 

 

Arrow
Arrow
Slider

 

  • /diario-di-viaggio-19/2062-day-51-agra.html
  • /diario-di-viaggio-19/2060-day-49.html