+39 02 87234655 | CONTATTACI | SHOP | AGENZIA VIAGGI

 

DAY 33 - La maestosa Jaipur

IMG 20180428 WA0002

Ci troviamo per le 9.00 per andare a visitare la famosa "Città Rosa", capitale del Rajasthan.

Faremo un tour a piedi per le zone più importanti da visitare in modo da vivere a pieno questa città. Iniziamo il nostro percorso con la visita del "Bapu Bazaar", un quartiere interamente dedicato al commercio: ci perdiamo tra i vari negozietti di spezie, tessuti, biciclette, pentole... Qui si può trovare davvero di tutto! 

 

Ci spostiamo poi nella zona dove si trovano i palazzi, ma visitiamo prima un luogo interessantissimo, il Jantar Mantar cioè l'osservatorio astronomico: si tratta di un giardino all'interno del quale sono stati costruiti vari strumenti giganti che venivano anticamente utilizzati per calcolare varie caratteristiche e movimenti dei corpi celesti. Molti credono che la matematica sia stata inventata dagli arabi e che i numeri provengano dal Medio Oriente, in realtà i numeri sono nati in India, dove fin dai tempi antichi si osservano i pianeti e le stelle per fare calcoli matematici. Quanto è lungo un anno? Come si calcola il tempo? Come è fatto il calendario? Quanto distano i pianeti? Come si calcola l’ora solare? Attraverso l’osservazione dei corpi celesti con questi strumenti, l’uomo si avvicinava alle risposte.

Dopo un pranzo per recuperare le energie, anche oggi ci sono 40 °C andiamo a visitare il "City Palace", che comprende più edifici tra cui i più importanti sono il "Chandra Mahal" e il "Mubarak Mahal". Questa era la residenza del Maharaja e fu costruita nel XVIII secolo in uno stile che è un misto tra quello arabo e rajput, e si compone di una serie di edifici minori, cortili e giardini. Il colore del palazzo è, in realtà, un colore simile al mattone ma più chiaro, che tende al rosa. Sicuramente visto l'epiteto attribuito alla città, ci aspettavamo un colore molto più... Rosa! E' comunque un palazzo con colonne e archi che decorano ogni spazio, all'interno poi, visitiamo l'armeria, i cui soffitti sono minuziosamente decorati e in cui possiamo trovare numerose e particolari armi utilizzate in passato dai maharaja: pugnali usati per la caccia alle tigri, sciabole che hanno un fucile incorporato, pistole che sono anche pugnali; sono tutti oggetti molto preziosi, rifiniti in argento, oro e pietre.

Andiamo poi a visitare quello che è il palazzo più caratteristico e famoso di Jaipur, il "Hawa Mahal". E' un edificio dalla facciata molto particolare, non solo per il colore rossastro ma anche per la sua struttura; il muro frontale è infatti più alto dell'edificio di cui fa parte ed è interamente ricoperto da finestrelle chiuse con una sorta di rete ricavata nel muro stesso; la funzione di queste aperture era quella di permettere alle donne che abitavano nel palazzo, sempre facente parte del complesso reale, di assistere alle feste e a tutto ciò che avveniva all'esterno senza essere viste. Dopo qualche altro acquisto torniamo in hotel per andare a cena sul presto: domattina partiremo alle 6.30 per Delhi.

 

  

Arrow
Arrow
Slider

 

  • /diario-di-viaggio-19/2043-day-34-cambio-alla-guida.html
  • /diario-di-viaggio-19/2041-day-32-dalla-citta-blu-a-quella-rosa.html