+39 02 87234655 | CONTATTACI | SHOP | AGENZIA VIAGGI

 

DAY 25 - Alla scoperta della vera Mumbai

WhatsApp Image 2018 04 20 at 08.16.31

Oggi ci svegliamo per le 8.30, dobbiamo fare ancora qualche intervista. Nel pomeriggio abbiamo organizzato di andare nella zona di "Dharavi", una delle zone più povere della città. 
Alle 14 abbiamo appuntamento con Raji, il ragazzo che ci farà da guida nella "slum" dove abita con la sua famiglia. Non sarebbe possibile visitare autonomamente questa zona, in quanto, come vedremo, sarebbe impossibile orientarsi e riuscire a cogliere le parti migliori. Raji fa parte di un'associazione, "Reality tours and travel Dharavi", che ha come obiettivo quello di cambiare l'idea che la maggior parte delle persone hanno sulle baraccopoli: come vedremo infatti, non si tratta di una zona degradata e di estrema povertà ma di una sorta di villaggio autonomo all'interno della città.

Appena entriamo  capiamo subito che l'idea che abbiamo verrà stravolta: veniamo avvisati di stare attenti perché le stradine e i passaggi sono "Indian size"(formato indiano) quindi dovremo un po' abbassare la testa essendo più alti di loro. Ci infiliamo in una serie di cunicoli intrecciati tra loro, sembra di essere in un labirinto gremito di persone che entrano ed escono dalle case, bimbi che giocano e  corrono su e giù per le scalette degli appartamenti. 

Tutti si conoscono e si salutano, come in un piccolo villaggio, e sorridono accoglienti a noi intrusi, chiedendo a Raji chi siamo e da dove veniamo. Passiamo in queste stradine larghe meno di un metro, formate nello spazio tra i muri delle case, cercando di guardarci attorno in più possibile e sbirciando nelle porte per vedere come sono le case qui. Rimaniamo davvero stupiti dalla pulizia di questo posto, gli spazi ristrettissimi sono infatti tenuti con il massimo ordine. Ne abbiamo la conferma poco dopo, quando Raji ci invita ad entrare a casa sua. Veniamo accolti da sua madre in una piccola stanza (saranno 6 metri quadri) dove da una parte c'è un letto e dalla parte opposta la zona cucina con a fianco una doccia. Ci spiega che vivono qui in 5: i due genitori, che dormono sul letto, Raji e i suoi due fratelli che dormono sul pavimento. Tutto è stipato con grande cura e precisione, anche perché un soli spillo fuori posto sarebbe un problema in questo spazio in cui tutto è calcolato al millimetro. Dopo due chiacchiere sulla vita qui, accompagnate da un buon té gentilmente offerto da sua madre, continuiamo la nostra scoperta della Dharavi slum.

Ad un certo punto veniamo attratti dal suono di tamburi e un forte vociare: nella via che porta all'uscita si stanno celebrando i festeggiamenti per un matrimonio! Andiamo subito a spiare e in men che non si dica ci ritroviamo a partecipare ai balli che tutti gli ospiti fanno per accompagnare gli sposi. Divertiti, ci mescolano tra la folla e festeggiamo con loro. Ormai si è fatta ora di cena, dobbiamo raggiungere gli altri alla spiaggia, stasera ceneremo con il cibo di strada locale. Moltissime bancarelle cucinano altrettante specialità indiane, di cui iniziamo vari assaggi, prima in piedi e poi seduti sui tappeti che vengono appositamente stesi in spiaggia.

Partiamo con dei "pani puri", una sorta di bignè salato vuoto che viene pucciato in una zuppetta di ceci e spezie, un altro ripieno con patata schiacciata e yogurt: non male come antipastino.

 

Proseguiamo poi con il "Masala Dosa", una sorta di crêpe di riso farcita con patate schiacciate e curcuma o con peperoni e cipolle, da spezzare e pucciare in saline a base di pomodoro e cocco. Chiudiamo la cena con una sorta di gelato a tocchetti a gusti per noi insoliti: rosa e anacardi, zafferano e pistacchio. È tutto molto appetitoso, ma ciò che più ci piace è l'atmosfera di festa e condivisione che si respira in questo posto all'orario di cena. Dopo qualche foto, ormai di rito, con i vari vicini di tavolo o meglio, di tappeto, ci incamminiamo verso la macchina; domani si parte alle 8, in direzione Jaisalmer.

 

Arrow
Arrow
Slider

  • /diario-di-viaggio-19/2030-day-26-maciniamo-chilometri.html
  • /diario-di-viaggio-19/2028-day-24-i-mille-segreti-di-mumbai.html