+39 02 87234655 | CONTATTACI | SHOP | AGENZIA VIAGGI

 

DAY 6 - Un assaggio del meraviglioso mondo ayurvedico

DAY 6 Nuove amicizie

 

Ci svegliamo abbastanza di buon'ora, considerando che ieri sera siamo andati a letto alle 3.Per le 9.30 siamo già tutti (o quasi) in piedi e, dopo la colazione, ci avventuriamo per il Centro Ayurvedico Kadappuram, in cui abbiamo passato la notte.

È davvero un posto magnifico: immerso nel verde, si estende con sentieri e ponticelli, fino alla spiaggia. Gli unici rumori che si sentono qui sono uccellini e il belare delle caprette. Dorothei, proprietaria del centro (di origine tedesca e sposata con Dhananjayan K. Machingal, Indiano) ha accolto 8 simpatiche caprette a cui dà personalmente cibo e coccole in abbondanza. 

 

 I proprietari hanno voluto creare un centro in cui la cura della persona, tramite la medicina Ayurvedica, sia abbinata a un'attenzione per l'ambiente: energia solare per riscaldare l'acqua, materiali naturali e animali curati con la massima attenzione e lasciati liberi di girare nel parco del centro.

 

Non è difficile qui percepire l'armonia e la connessione con l'ambiente circostante. I nostri ragazzi infatti, si tuffano subito nell'oceano, senza preoccuparsi troppo del sole (che qui è parecchio forte) o del fatto di non aver dietro il costume. Mentre loro si rilassano cullandosi sulle amache all'ombra delle palme, Roberto, Enrico e Filippo intervistano il signor Dhananjayan K. Machingal  che ci spiega la scienza ayurvedica in generale e i trattamenti offerti ai clienti del centro. Si tratta di dieta e massaggi Ayurvedici, personalizzati in base alle esigenze di ciascun ospite. Ci viene offerta la possibilità di fare un massaggio per mostrarci il metodo Ayurvedico e Filippo decide di mandare Letizia, che accetta senza esitazioni...qualcuno dovrà pur sacrificarsi! La zona dedicata ai massaggi è divisa tra uomini e donne e ciascun ospite viene trattato da due massaggiatori (se di sesso maschile) o massaggiatrici (se di sesso femminile). Dopo esser stata fatta spogliare totalmente-  rimanendo coperta con un telo per consentire le riprese- le massaggiatrici cominciano a massaggiare la testa e il cuoio capelluto con l'olio Ayurvedico (un olio arricchito con erbe ed estratti naturali), eseguendo movimenti circolari con varie intensità. Passano poi al viso, che viene prima massaggiato con leggere pressioni e su cui viene poi applicato un impacco naturale a base di erbe. 

Successivamente si procede con la parte posteriore del corpo: il massaggio viene eseguito facendo sdraiare il paziente a pancia in giù sul "lettino" (una tavola di legno Ayurvedico) e, utilizzando una grande quantità di olio, vengono eseguite pressioni sulla schiena e le braccia fino alle mani. Viene fatto lo stesso con le gambe, con una pressione sempre maggiore. 
Dopo questa fase le massaggiatrici iniziano a utilizzare dei sacchettini contenenti erbe che vengono tamponati energicamente dalle due donne in contemporanea lungo tutto il corpo, insistendo sui piedi. 
Il massaggio volge, purtroppo, al termine. È stato davvero rilassante: corpo e mente rimangono sensibilmente (e piacevolmente) scombussolati da questo trattamento. 
Per riprendersi un bel tuffo nell'oceano è proprio quello che ci vuole! 
Facciamo ancora qualche ripresa del centro con Pinuccio, il drone di Filippo, e intervistiamo Dorothei che ci racconta un po' come è vivere qui in India per una occidentale.
Verso sera andiamo a fare un giro al paesino più vicino, Tripayar, dove vediamo rientrare l'elefante inviato per il festival di Alappuzha
Torniamo in albergo per cena e, dopo un'ultima bagno al chiarore della luna, andiamo a dormire, più rilassati che mai. 

 

Arrow
Arrow
Slider

  • /diario-di-viaggio-19/2013-day-7-tra-i-canali-della-venezia-dell-india.html
  • /diario-di-viaggio-19/2009-day-5-un-festival-con-protagonisti-alquanto-insoliti.html