+39 02 87234655 | CONTATTACI | SHOP | AGENZIA VIAGGI

 

Day 1 - Si parte!

Si parte con Air India!

 

Dopo una partenza letteralmente "di corsa" da Milano Malpensa alle ore 20 di sabato eccoci finalmente arrivati a Trivandrum.

Il viaggio non è stato dei più semplici; abbiamo avuto qualche intoppo al check-in per nostri strani bagagli che è stato risolto grazie al prezioso aiuto del manager di Air India Rajender Kumar, e il suo efficiente staff che a ha seguito il nostro imbarco a Milano.

 

 Dopo 8 ore di volo eccoci arrivati a Delhi, dove ci attende uno scalo di 5 ore.

Qui i nostri bagagli (forse perché sono dei grossi bidoni bianchi) destano qualche curiosità e lasciano un po' straniti gli addetti alla dogana ma fortunatamente ce la caviamo con risposte generiche e non ci viene chiesto nel dettaglio cosa contengano, evitandoci così di doverli aprire e svuotare uno a uno. Prendiamo quindi il volo per Mumbai, dove abbiamo fatto scalo per circa 2 ore. Qui ci imbarchiamo per la destinazione finale, Trivandrum, capitale dello stato del Kerala. Tra le prime chiacchiere per conoscersi (per chi non aveva partecipato alle spedizioni passate) e scambi di battute tra chi già ha condiviso questa esperienza, qualche appisolamento (prontamente paparazzo) e un primo "assaggio" della cultura e del cibo indiano, il viaggio è passato piacevolmente per tutti.

Arrivati a Trivandrum e recuperati i bagagli, veniamo accolti dai nostri contatti locali che ci portano ai veicoli per arrivare in Hotel. Abbiamo così un primo approccio con il traffico che dovremo affrontare quotidianamente nei prossimi mesi: più che traffico potrebbe definirsi come un confuso groviglio di auto, moto che trasportano almeno due o tre persone (rigorosamente senza casco), qualche bicicletta e Rickshaw (i tuk tuk indiani) che si infilano da ogni parte formando continuamente un numero indefinito di corsie, con un'alternanza continua di clacson. I nostri autisti già cercano di capire se e quali regole non scritte ci siano per guidare qui, ma sicuramente troveremo un metodo tutto nostro per adattarci a questo folle ma, almeno da passeggeri, divertente traffico.

Notiamo affascinati che le donne montano all'amazzone, avvolte nei loro coloratissimi abiti. Anche noi destiamo curiosità in loro, molti ci saluta dai finestrini e noi ricambiamo divertiti. Arriviamo infine in hotel, dove ceniamo, e poi tutti a dormire per prepararci al meglio per la giornata di domani.

 

Arrow
Arrow
Slider

  • /diario-di-viaggio-19/2006-giorno-2-dove-saranno-finiti-i-nostri-veicoli.html