+39 02 87234655 | CONTATTACI | SHOP | AGENZIA VIAGGI

 

Mezzi

Tra Expo e tecnologia: il futuro del Mondo (2010)

- Puntata 8 -
Prima visione nel 2012 su RAI1
Overland 13 - Tra Expo e tecnologia: il futuro del Mondo (2010)

Acquista il tuo cofanetto DVD Overland 13

Con questa puntata si conclude il racconto iniziato 25 anni fa da Venezia che in otto tappe ci ha fatto conoscere l’Eurasia da un punto di vista insolito. L’evoluzione della politica, il progredire dell’economia, la determinazione dei confini tra gli Stati, la libertà delle persone che vi abitano. A Venezia le gondole continuano a scivolare sulle acque della Laguna, eleganti, leggere come ai tempi di Marco Polo, ma per la gioia dei turisti. A Pechino l’immagine del presidente Mao Tse-­tung immobile è sempre la stessa sulla facciata della Città Proibita, ma le centinaia di migliaia di biciclette che giornalmente transitavano nel 1985 sono oggi sostituite da migliaia di macchine che il benessere ha permesso ai cinesi di acquistare. Tutto il resto del mondo si è trasformato e progredito cambiando usi, costumi, mentalità e, visivamente predominante, lo skyline delle città è trasformato per sempre: a Shanghai ogni anno sorgono oltre 100 grattacieli in acciaio e vetro, le ferrovie offrono collegamenti a 400 km/h tra le città, e tra aeroporto e centro urbano.

Le piste percorse nel 1985 (puntata1) sono ora splendide autostrade a 4 corsie. Le frontiere sono superabili senza eccessivi intoppi. Internet e telefono satellitare hanno unito miliardi di persone. Ma su tutto, sono le persone che sono cambiate, perché maggiormente proiettate verso un futuro di benessere prima sconosciuto. Il futuro del mondo in una città, Shanghai, che raggiungiamo anche noi italiani in modo futuro, con veicoli elettrici destinati a sconvolgere il settore dei trasporti rendendolo più ecologico, economico e innovativo.

colonna sonora di Overland13Ascolta i brani della colonna sonora di Overland!

Il Porter in viaggio senza il controllo dell'autistaI quattro protagonisti della missione 2010Passaggio sul lago SayramLa carovanaMissione compiuta!

Overland 13 Venticinque anni sulle Vie della SetaClicca sulla mappa per ingradirla

<< Verso il futuro con veicoli elettrici robotizzati 2010

Verso il futuro con veicoli elettrici robotizzati (2010)

- Puntata 7 -
Prima visione nel 2012 su RAI1
Overland 13 - Verso il futuro con veicoli elettrici robotizzati (2010)

Acquista il tuo cofanetto DVD Overland 13

È l’anno di Expo Shanghai 2010, Better city - Better life. Overland si propone di raggiungere Shanghai partendo da Milano, sede di Expo 2015, con una novità assoluta mai sperimentata su grandi distanze: quattro veicoli elettrici viaggeranno a tratti senza l’autista alla guida, guidate solo da telecamere e sensori. Unire le due città sedi di Expo Universali con un’innovazione tecnica ed ecologica è una difficile impresa, ma anche il preludio per un futuro viaggio epocale senza precedenti. Overland è ormai nota per le più disparate avventure, pensate, organizzate e portate a termine con molta fatica, ma anche con molta soddisfazione per il piacere degli spettatori televisivi. Partendo da Milano il viaggio passerà per Roma, Belgrado, Budapest, Kiev, Mosca, per poi percorrere la Via della Seta nell’antichità denominata "della Zungaria", entrare in Cina e raggiungere Shanghai. La prima parte di quest’avventura tecnologica raggiunge Almaty in Kazakistan, partita da Milano 80 giorni prima.

colonna sonora di Overland13Ascolta i brani della colonna sonora di Overland!

Il team è pronto a partire! Dettaglio strumentazione Tappa a Roma Il Porter in corsa, senza autista alla guida Due Porter in corsa, in Russia a Nižnij Novgorod

Overland 13 Venticinque anni sulle Vie della SetaClicca sulla mappa per ingradirla

<< Pedalando sulla Via della Seta 2005

Tra Expo e tecnologia: il futuro del Mondo 2010 >>

Pedalando sulla Via della Seta (2005)

- Puntata 6 -
Prima visione nel 2012 su RAI1
Overland 13 - Pedalando sulla Via della Seta (2005)

Acquista il tuo cofanetto DVD Overland 13

Dopo tanti anni di viaggi a bordo di macchine e camion, l’idea intrapresa nella decima serie di Overland di percorrere dall’Italia alla Cina un itinerario integrale della Via della seta usufruendo di un mezzo ecologico come la bicicletta, stimola la fantasia dei viaggiatori. È la prova che le strade si sono consolidate e le barriere doganali affievolite, anche se per la sola donna presente nel gruppo percorrere l’Iran, pur essendo mancato l’Ayatolha Komeini, è problematico: dovrà pedalare con il Chador. Dopo le buone strade Uzbeke, la Cina si presenta con Kashgar totalmente cambiata: del vecchio mercato non c’è più traccia; sull’enorme spazio adibito a mercato ora è stata costruita una struttura moderna con un’incalcolabile quantità di negozi al suo interno. Ma è Pechino che ci stupisce. Sono in atto i lavori per le Olimpiadi 2008 e la città è paralizzata dal traffico, pur avendo aperto grandi viali e vie di percorrenza anche a sei corsie. Sono passati 20 anni dal 1° viaggio del 1985 e, contrariamente da allora, il permesso è chiesto per passare sotto il ritratto di Mao Tse-­tung con le biciclette che ormai, oggetto desueto, nelle grandi città stanno scomparendo..

colonna sonora di Overland13Ascolta i brani della colonna sonora di Overland!

Il gruppo in corsa Passaggio sotto il Monte Ararat In testa al gruppo In Iran passaggio obbligatorio con Chador per la nostra partecipante Il gruppo Verso Kashgar Arrivo a Pechino

Overland 13 Venticinque anni sulle Vie della SetaClicca sulla mappa per ingradirla

<< Il ritorno di Marco Polo tra passato e presente 1999

Verso il futuro con veicoli elettrici robotizzati 2010 >>

Il ritorno di Marco Polo tra passato e presente (1999)

- Puntata 5 -
Prima visione nel 2012 su RAI1
Overland 13 - Il ritorno di Marco Polo tra passato e presente (1999)

Acquista il tuo cofanetto DVD Overland 13

Sempre nel 1999 e ancora alla guida dei Musoni Arancioni di Overland, lasciata Pechino e il suo traffico, scendiamo verso sud come fece Marco Polo nel 1292: ma il nostro percorso è terrestre e non marittimo come fece il giovane Veneziano. La meta è la stessa: l’Italia. Lungo il suo viaggio passò per l’attuale Vietnam, la Cambogia, gli splendidi templi Birmani e Ankor, da noi non raggiunti per un fatto terroristico presso l’Ambasciata Birmana di Bangkok che ha fatto chiudere le frontiere. Poi l’India, ma è in Pakistan, Afghanistan, Iraq, Palestina, Israele, Egitto che la spedizione trova enormi contrattempi per il transito. Infine, entrati in Kossovo per raggiungere Trieste, l’intera spedizione è arrestata dai Serbi che sono ancora sotto il fragore dei bombardamenti della Nato. Il rocambolesco ritorno attraverso la Serbia, la Croazia e la Slovenia porta a concludere il viaggio a Roma prima della fine del 1999.

colonna sonora di Overland13Ascolta i brani della colonna sonora di Overland!

Overland 13 Venticinque anni sulle Vie della SetaClicca sulla mappa per ingradirla

<< Il Mondo è cambiato. Dall'Europa alla Cina senza barriere 1999

Pedalando sulla Via della Seta 2005 >>

Il Mondo è cambiato. Dall'Europa alla Cina senza barriere (1999)

- Puntata 4 -
Prima visione nel 2012 su RAI1
Overland 13 - Il Mondo è cambiato. Dall'Europa alla Cina senza barriere 1999

Acquista il tuo cofanetto DVD Overland 13

È giunto il turno degli ormai famosi Musoni Arancioni! Nel 1999 il progetto Overland è già famoso per le spedizioni in Siberia, nelle Americhe e da un Polo all'altro del pianeta, e si appresta alla quarta avventura partendo dal punto più occidentale dell'Europa (Cabo de Roca) per riscoprire le Vie della Seta, la Cina e Pechino in particolare dopo 10 anni dall'ultimo passaggio con la Itala.

Caduta la Cortina di ferro, ci è consentito entrare in territori chiusi e non visitabili precedentemente. Quest’anno (1999), a 14 anni dal primo arrivo delle nostre avventure in Cina (osservato nelle prime puntate di questa serie tv) e alla 4' spedizione del progetto Overland, possiamo dire di poter percorrere l’Eurasia senza problemi alle frontiere: un viaggio sulle tracce di Giovanni da Pian del Carpine e Guglielmo di Rubruck. Idealmente percorriamo la grande via Regia che univa la Galizia Spagnola alla Galizia Ucraina, la più antica via di comunicazione fra Europa dell’Ovest e dell’Est, un corridoio naturale percorso in 2000 anni di storia europea da pellegrini, commercianti, popoli in migrazione, eserciti come quello di Napoleone o nella Seconda Guerra Mondiale l’avanzata dei Tedeschi e la riconquista dei Russi. La grande via Regia corrisponde all’attuale Autostrada A4 che collega la Germania alla Polonia. Il nostro viaggio passa da Kiev e dopo il passaggio del Volga su traballanti zattere, verso le Repubbliche ex Sovietiche di Kazakhstan, Turkmenistan, Uzbekistan, Kyrgyzstan, Tajikistan al confine con l’Afghanistan. Poi l’arrivo in Cina, dal passo del Torugart fino Kashgar e lungo la Via della Seta del Tarim Sud. Infine nuovamente a Lhasa per vedere i cambiamenti epocali dovuti all’arrivo di migliaia di cinesi in cerca di lavoro e ricchezza. Pechino e la Cina in generale hanno iniziato il cammino verso il futuro che conosceremo nell’ultima puntata.

colonna sonora di Overland13Ascolta i brani della colonna sonora di Overland!

Overland 13 Venticinque anni sulle Vie della SetaClicca sulla mappa per ingradirla

<< Un Mondo che cambia 1989

Il ritorno di Marco Polo tra passato e presente 1999 >>