+39 02 87234655 | CONTATTACI | SHOP | AGENZIA VIAGGI

 

  • ov20 header
  • spedizioni di Overland dal 95
  • under maintenance
  • La nuova avventura in TV


    Overland20 Africa su RAI1


    Scopri di più

  • Siamo giunti all'avventura n.20!


    Dal '95 ti portiamo in ogni angolo del globo


    Tutte le spedizioni

  • Sito in manutenzione


    Stiamo aggiornando il nostro sito, vi chiediamo un po' di pazienza!


Scopri il mondo di Overland

image

SPEDIZIONI

Dal 1995 Overland non si è mai fermato: quasi un viaggio all'anno in lungo e largo sul nostro pianeta. Read More
image

NEWS

Novità dalle spedizioni in corso, info sulle puntate in onda, blog su viaggi, culture e cucina dal mondo. Read More
image

SHOP

L'Avventura di Overland sempre con te: su Overland Shop trovi DVD, merchandising e colonne sonore. Read More
image

AGENZIA VIAGGI

Overland ti fa venir voglia di partire all'istante? Parti con noi: siamo anche Agenzia Viaggi! Read More
  • 1

Blog - viaggi, culture, novità

Ucraina: Putin invoca la legittimità del referendum, contrari Merkel e Cameron

referendum crimea 16 marzo 2014 La situazione in Ucraina sta vivendo una fase estremamente delicata, forse ancor più di quella delle settimane precedenti. Adesso, infatti, i nodi stanno venendo tutti al pettine e ci si avvia alla conclusione della vicenda. Che sia dolorosa o meno, questo dipende dai vari premier coinvolti, a partire ovviamente da Putin, e seguendo con David Cameron, Barack Obama e Angela Merkel.

Secondo Putin, infatti, così come è considerato legittimo il governo di Crimea, allo stesso modo deve considerarsi il referendum indetto per il 16 marzo, nel quale i cittadini della Crimea saranno chiamati alla urne per decidere se voler continuare a restare un territorio ucraino o se tornare alla Russia.

referendum crimea 16 marzo 2014

Secondo Putin, il risultato sarà un plebiscito, e proprio per questo motivo la Crimea deve essere restituita alla Russia. A rincarare la dose c’è il premier della zona contesa, Serghiei Aksionov, che ha parlato di una “Primavera della Crimea”. Contrario è ovviamente il premier ucraino Arseniy Yatseniuk, assolutamente non disposto a cedere neppure un centimetro del territorio.

referendum crimea 16 marzo 2014

Sarà guerra? Non lo sappiamo, ma intanto i leader europei stanno muovendo la macchina diplomatica nel tentativo di evitare qualsiasi ricorso alle armi, alle quali comunque non ha ancora pensato neanche Putin. Secondo lui basterebbe il referendum sull’indipendenza della Crimea a sancire l’esito finale di questa contesa. Nel frattempo, però, 80 soldati filorussi, insieme ad un manipolo di abitanti del posto, hanno preso possesso di una base dell’aeronautica ucraina a Saki, non lontano da Sinferopoli.

referendum crimea 16 marzo 2014