+39 02 87234655 | CONTATTACI | SHOP | AGENZIA VIAGGI

 

Approfondimenti

Approfondimento: il Sudan, ostaggio di un governo criminale



Ormai non si contano più: le emergenze umanitarie incontrate lungo la rotta di Overland 12 sono talmente numerose da essere diventate uno dei temi di fondo della spedizione. Non fa eccezione il Sudan, una nazione dove il governo in carica è il principale artefice di due crisi umanitarie spaventose.

In Sudan, il rapporto fra il nord islamico e il sud cristiano e animista è sempre stato molto conflittuale, tanto che il governo coloniale britannico amministrava queste due aree separatamente. La rottura definitiva arrivò nel 1956, col sopraggiungere dell’indipendenza: davanti ai tentativi del nord di imporre l’Islam al sud, l’esercito di stanza nel meridione si ammutinò e dette avvio alla prima guerra civile sudanese. Diciassette anni e cinquecentomila morti dopo le due parti firmarono una pace fragile, frantumata nel 1983 dalla decisione del governo centrale di applicare la Shari’a – la legge islamica – nelle regioni del sud. Nel 1989 un colpo di Stato consegnò il potere ad Omar al-Bashir, che trasformò il Sudan in una dittatura islamica; a metà degli anni ’90 al-Bashir arrivò addirittura ad offrire asilo ad Osama Bin Laden e cinquemila jihadisti di Al-Qa ’ida.

Leggi tutto

StampaEmail

[O12 - 15/6] In Sudan tra saluti e sorprese



Ricordiamo a tutti i nostri amici lettori che questi diari inediti sono un'anteprima della serie di 8 documentari che andrà in onda su Rai Uno nel 2011

Overland compie 15 anni! Guarda i contenuti speciali che ti abbiamo riservato e stampa il nostro Calendario 2011 ! ! !

[O12 - Martedì 15 giugno] Prima sfida della giornata: superare la dogana.
Sin dal primo mattino ci occupiamo delle pratiche doganali aiutati, fortunatamente, da Roberto Viganò che è stato mandato dall'Ambasciata Italiana a Khartoum per aiutarci a districare questa matassa burocratica.
Roberto conosce tutte le lingue locali e sa ben trattare con le autorità del posto, ci sarà davvero di grande aiuto.

Qui a Metemma salutiamo il gruppo di autisti Etiopi che ci ha accompagnato negli ultimi 10 giorni di avventura.  Il nuovo gruppo è formato da autisti di nazionalità sudanese reclutati da un caro amico, Maurizio Levi.

Incontriamo anche anche una persona davvero speciale: Roberto Lo Tauro.
Roberto è l'incaricato Iveco per il Costumer Care Sudanese che prende in consegna il camion che abbiamo rimorchiato fin qui da Addis Abeba. Senza rampe e senza carro attrezzi, si ingegna a trovare una soluzione per caricare su un camion merci il nostro veicolo da portare in assistenza a Khartoum: usa una rampa in terra che normalmente serve a caricare il bestiame.

{multithumb} 

Leggi tutto

StampaEmail

[O12 - 14/6] Tra palazzi imperiali e disastri sportivi...



Ricordiamo a tutti i nostri amici lettori che questi diari inediti sono un'anteprima della serie di 8 documentari che andrà in onda su Rai Uno nel 2011

Overland compie 15 anni! Guarda i contenuti speciali che ti abbiamo riservato e stampa il nostro Calendario 2011 ! ! !

[O12 - Lunedì 14 giugno]Lasciamo riposare gli autisti programmando la partenza verso le 9. Ne approfittiamo per visitare il piccolo parco naturale che si trova su questa sponda del Nilo.
Uno spettacolo di alberi fioriti, frutti e uccellini colorati di ogni genere si mostra di fronte ai nostri obiettivi.

Riprendiamo dunque la marcia verso il confine
Oggi non sono ammessi ritardi: L'entrata nel Sudan deve avvenire entro domani altrimenti i permessi non saranno più validi e non avremo più le persone dell'Ambasciata Italiana ad aiutarci con le pratiche burocratiche.

Il paesaggio non muta particolarmente rispetto a ieri, tra un colle e l'altro ogni tanto prendiamo una pausa per visitare un villaggio.

{multithumb} 

Leggi tutto

StampaEmail

[O12 - 13/6] Attraversiamo il Nilo Blu dopo aver perso... una ruota



Ricordiamo a tutti i nostri amici lettori che questi diari inediti sono un'anteprima della serie di 8 documentari che andrà in onda su Rai Uno nel 2011

Overland compie 15 anni! Guarda i contenuti speciali che ti abbiamo riservato e stampa il nostro Calendario 2011 ! ! !

[O12 - Domenica 13 giugno]

Siamo al 13 di giugno, ancora un contrattempo dovuto ad una serie di manutenzioni sui veicoli ci ha costretti ad uno stop anche per la giornata del 12.

Nonostante il grande lavoro del Customer Care, un veicolo necessiterebbe ancora di qualche lavoro, preferiamo però partire al più presto e decidiamo di trainare il veicolo fino a Khartoum.

Pronti via, ma siamo ben presto fermi a causa del n-esimo inconveniente che si abbatte su questi ultime batutte della spedizione. Dopo aver ritirato i mezzi non siamo ancora usciti da Addis Abeba che dal Trakker in coda alla carovana si stacca una delle ruote di scorta che rotola prima su un taxi per rimbalzare poi su un'auto governativa. Fortunatamente nessuno si fa male. Nella cabina del veicolo gli autisti non si accorgono di nulla ed i rumori del traffico sempre costellati da colpi di clacson rendono vano un eventuale tentativo di avvertirci dell'accaduto.

{multithumb} 

Leggi tutto

StampaEmail

[O12 - 11/6] Turismo e riparazioni nella capitale Etiope



Ricordiamo a tutti i nostri amici lettori che questi diari inediti sono un'anteprima della serie di 8 documentari che andrà in onda su Rai Uno nel 2011

Overland compie 15 anni! Guarda i contenuti speciali che ti abbiamo riservato!!!

[O12 - Venerdì 11 giugno]

I camion mostrano tutti i segni del logoramento di questa avventura e hanno bisogno di un bel check-up!

Andiamo immediatamente al Costumer Care IVECO di Addis Abeba che con estrema efficienza si mette subito al lavoro. I meccanici sono diretti dal bravissimo Luca Tonti, che già era venuto in nostro aiuto ad Omorate per sistemare il Musone rotto, e Sergio De Fortuna che ci seguirà per un lungo tratto di strada fino alla frontiera con il Sudan.
Un problema sul Trakker è però più serio del previsto e ritardiamo la partenza di un giorno rispetto al programma.

{multithumb} 

Ne approfittiamo per visitare questa capitale africana che negli ultimi anni ha mostrato una capacità di crescita considerevole. Qui risiedono quasi lo stesso numero di ambasciate di Washington DC e anche l'Unione Africana ha deciso di posizionarci la sua sede.

Leggi tutto

StampaEmail